Laboratorio per la valorizzazione e il marketing del territorio

ddd

All'interno del Dipartimento di Economia Aziendale è costituito il Laboratorio di Marketing Territoriale, che si propone di valorizzare i territori quali sistemi viventi ad alta complessità frutto delle evoluzioni naturali e antropologiche del passato e dei progetti di futuro. L’attività del Laboratorio consiste nello svolgere studi e ricerche e nell’elaborare idee e progetti per contribuire a rendere vitale il territorio nelle sue relazioni tra residenti, turisti ed imprese, in un contesto di sostenibilità, armonia e valorizzazione dei beni culturali e delle risorse di intelligenza e socio-economiche dell’area. Il Laboratorio si occupa di Luoghi, Persone, Territori, Imprese, coltiva Bellezza rendendo visibile l’invisibile, cucendo e tessendo legami identitari e d’innovazione delle comunità. Si propone come soggetto a sostegno dello sviluppo territoriale.

Il Laboratorio di Marketing Territoriale è nato dalla contaminazione di due punti di vista, quello economico-manageriale e quello architettonico con l’esperienza dei due fondatori, Claudio Baccarani, ordinario di Economia e gestione delle imprese nell’Università di Verona, e Daniela Cavallo, architetto libero professionista e professore a contratto di Marketing territoriale dell’Università di Verona. Al Laboratorio partecipano docenti e ricercatori del Dipartimento di Economia Aziendale e dell’Ateneo, nonché studenti e laureandi del corso. Il Laboratorio svolge la sua attività in relazione con altri soggetti sia pubblici che privati che si occupano dello sviluppo e del progredire dei territori.

Responsabile
Daniela  Cavallo
Telefono
+39 045 8028223
E-mail
claudio|baccarani*univr|it <== Sostituire il carattere | con . e il carattere * con @ per avere indirizzo email corretto.
Indirizzo
Via Cantarane, 24
Presso
Santa marta, Dipartimento di economia aziendale
Pagina Web
http://ethosverona.tumblr.com

Servizi

Il Laboratorio di Marketing Territoriale ha lavorato nella promozione di eventi culturali come la mostra del Settecento a Verona, nella produzione di video territoriali con la partecipazione al concorso Le città invisibili, nella riprogettazione di località turistiche affermate come Santa Maria di Leuca, nella valorizzazione di territori in stato di emergenza come Emilia e Centro Italia nel post terremoto, nella costruzione di percorsi turistici inediti come Verona e le vie del Petrarca o la riscoperta della tratta ferroviaria Treviso-Ostiglia, nella valorizzazione delle eccellenze territoriali come la lirica a Verona.

AVVISI

Dove siamo