Laurea magistrale in Direzione Aziendale

Direzione aziendale

Presentazione

Il Corso di Laurea Magistrale in Direzione Aziendale si propone di fornire ai laureati gli strumenti per intraprendere carriere manageriali in imprese industriali e di servizi, nonché nell’ambito della consulenza direzionale. In particolare, intende formare laureati capaci di inserirsi nel mondo del lavoro nell'ambito dell'organizzazione di imprese for profit ed aziende non profit, assumendo inizialmente ruoli di assistant manager in posizioni tecniche e, progressivamente, dirigenziali, nonché rivestendo il ruolo di consulente aziendale.
Il corso offre conoscenze specialistiche in materia di strategia aziendale, management, progettazione organizzativa e controllo di gestione, mirando a formare professionisti capaci di collocarsi nel mondo del lavoro. Per favorire l’ingresso in azienda da più ambiti funzionali, coerentemente con le tendenze organizzative in atto, la preparazione dei laureati in Direzione Aziendale è multidisciplinare.
Lo studente acquisisce le competenze target attraverso un primo anno comune, basato su una forte multidisciplinarità, in cui sono approfonditi temi di tipo giuridico (istituti della proprietà intellettuale e diritto antitrust), economico (economia industriale e dell’innovazione), quantitativo (metodi e modelli quantitativi a supporto della direzione aziendale) e aziendale (strategia d’impresa, governance e informativa finanziaria dei gruppi).
Lo sdoppiamento dei curricula al secondo anno indirizza la preparazione degli studenti verso distinti ambiti professionali, pur preservando una comune filosofia didattica. 
Il curriculum “Management Strategico” approfondisce la direzione strategica in senso ampio, mediante lo studio di discipline relative alla progettazione organizzativa, all’analisi della competizione e dell’innovazione, alla responsabilità sociale e al controllo di gestione. 
Il curriculum “Service Management” approfondisce il governo strategico delle imprese operanti nel settore dei servizi, quali retail, turismo e no profit, con focus su service quality e relationship marketing.
La didattica tradizionale è supportata, in modo differenziato, nei vari corsi da testimonianze dirette di professionisti, project work, visite aziendali e attività per sviluppare le competenze trasversali degli studenti.
Il corso è attivato nella sede di Vicenza in forza della convenzione tra l'Ateneo e la Fondazione Studi Universitari di Vicenza (stipula nel 2009/10 e rinnovo nel 2014/15).
Gli sbocchi lavorativi riguardano posizioni gestionali, amministrative e di pianificazione e controllo strategico, nell’ambito delle imprese industriali e di servizi, e all’interno di società di consulenza direzionale e strategica.

Per informazioni complete su obiettivi, attività, servizi, risorse e risultati della formazione è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS).

► Dati statistici del corso di studi su opinione degli studenti, carriera universitaria e sbocchi occupazionali

Scheda del corso

Tipo
Corsi di laurea magistrale
Durata
2 anni
Classe di appartenenza
LM-77 - Classe delle lauree magistrali in scienze economico-aziendali
Organo di controllo
Collegio didattico di Management e strategia d'impresa
Referente
Giorgio Mion
Informazioni
Didattica e Studenti Economia
Gestione didattica e studenti
Unità operativa Didattica e Studenti Economia
Sede
VICENZA
Obiettivi formativi
Il CdLM in Direzione Aziendale si propone di formare un laureato capace di inserirsi nel mondo del lavoro sia nell'ambito dell'organizzazione di imprese for profi ed aziende non profit – in posizione tecniche e, progressivamente, dirigenziali – sia in qualità di consulente aziendale. Il CdLM prevede di coniugare conoscenze rivolte alla direzione strategica delle aziende (di qualsiasi dimensione) e del management, con conoscenze del contesto organizzativo e del quadro economico di riferimento. In particolare, viene rivolta attenzione all'analisi del sistema industriale e istituzionale nel quale l'attività di impresa si svolge, nonché all'utilizzo degli strumenti di analisi e diagnosi competitiva diffusi a livello anche internazionale. Tale insieme di conoscenze appare strumentale ad un impegno aziendale ad ampio spettro, compatibile tanto con lo svolgimento di attività nell'ambito di specifiche funzioni tecnico aziendali di realtà ad elevato livello di strutturazione organizzativa, quanto con l'attività di direzione di piccole-medie realtà aziendali impegnate a percorrere un sentiero di fisiologico sviluppo. Le attività didattiche offerte, funzionali alla formazione del laureato magistrale in Direzione Aziendale, si esplicano nelle seguenti aree di apprendimento: - area Accounting - area Strategia ed Organizzazione - area Management - area Economico-quantitativa - area Giuridica Dopo un primo anno comune, il CdLM è articolato in due curricula che occupano il secondo anno di corso: - “Management strategico” - “Management delle imprese del terziario”. L'obiettivo di tali curricula è quello di indirizzare la preparazione degli studenti verso distinti ambiti professionali – rispettivamente alla direzione strategica intesa in senso ampio e al governo strategico delle imprese operanti nel terziario avanzato – egualmente compatibili con la solida base comune offerta dal primo anno di corso ed entrambi coerenti con le principali tendenze evolutive nella direzione strategica delle imprese e, più in generale, delle organizzazioni.
Sbocchi professionali
Esperto di processi gestionali ed amministrativi Funzione in un contesto di lavoro: Il laureato magistrale si inserisce proficuamente nell'ambito dell'organizzazione di imprese - di grandi dimensioni, come anche di PMI - industriali, commerciali, turistiche e di servizi alla persona, nonché in aziende non profit. Il laureato può assumere funzioni tecniche e, progressivamente, funzioni dirigenziali di alta responsabilità. Competenze associate alla funzione: Il laureato magistrale è in grado di svolgere i seguenti compiti: - analisi di situazioni aziendali complesse, anche attraverso la lettura e l'interpretazione dei dati aziendali; - pianificazione della gestione e previsione degli effetti delle decisioni aziendali; - lettura ed interpretazione delle variabili ambientali che influiscono sul processo decisionale. Sbocchi occupazionali: Responsabile di processi gestionali (es: vendite, risorse umane, produzione, …) Responsabile di processi amministrativi Consulente di direzione e strategia aziendale Funzione in un contesto di lavoro: Il laureato magistrale può svolgere una funzione di supporto ed indirizzo alle decisioni strategiche nell'ambito di imprese (di grandi dimensioni, come anche di PMI, nei diversi settori industriale, commerciale, turistico e di servizi alla persona) e di organizzazioni non profit. Competenze associate alla funzione: Il laureato magistrale è in grado di offrire servizi di consulenza professionalmente qualificata nell'ambito di - analisi aziendale per la soluzione di problemi complessi, - lettura dei report, - pianificazione e controllo strategico - management. Sbocchi occupazionali: Consulente di direzione aziendale e strategia aziendale Dottore commercialista ed esperto contabile iscritto nella sezione A del relativo Albo (previo assolvimento del tirocinio e superamento dell'esame di stato) Prosecuzione degli studi Funzione in un contesto di lavoro: Il laureato avrà può proseguire gli studi nell'ambito di Master di II livello, Corsi di perfezionamento, nonché Dottorati di ricerca di ambito economico-aziendale.
Dipartimento di riferimento
Economia Aziendale
Dipartimenti associati
Scienze Economiche
Macro area
Scienze Giuridiche ed Economiche
Area disciplinare
Economica