Economia degli intermediari finanziari (2011/2012)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S00429
Docenti
Flavio Pichler, Roberto Bottiglia
Coordinatore
Flavio Pichler
crediti
9
Settore disciplinare
SECS-P/11 - ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Primo semestre dal 26-set-2011 al 22-dic-2011.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il Corso si configura come insegnamento di base volto a fornire il quadro di riferimento per tutte le tematiche attinenti all’intermediazione finanziaria. A tal fine il Corso ha per oggetto l’analisi degli strumenti finanziari e del sistema finanziario, con particolare riferimento ai modelli esplicativi delle funzioni svolte dagli intermediari e dai mercati finanziari.

Programma

1.Il Sistema Finanziario: struttura e funzioni.
2.La struttura finanziaria dell’economia. I saldi finanziari ed il trasferimento delle risorse finanziarie.
3.Le principali tipologie di strumenti finanziari: aspetti definitori ed elementi di valutazione.
3.1 Gli strumenti finanziari a reddito fisso.
3.2 Gli strumenti finanziari a reddito variabile e ibridi.
3.3 Gli strumenti finanziari derivati.
4.I mercati finanziari: definizione, classificazioni, forme organizzative e modalità operative.
5.Gli intermediari finanziari.
5.1 L’intermediazione mobiliare. I servizi di investimento e la gestione collettiva del risparmio.
5.2 L’intermediazione creditizia. La banca, le operazioni bancarie e gli altri intermediari creditizi.
5.3 L’intermediazione assicurativa e i fondi pensione.
6.Regolamentazione, vigilanza e politiche di controllo sul sistema finanziario.
7.La moneta e il sistema dei pagamenti.
8.La politica monetaria.


Libri di testo

1. Il Sistema finanziario, Volume Create, McGraw-Hill, 2011. In particolare:
Cap. 1 del Create “Il sistema finanziario e il sistema reale”: pp. 1-25 da leggere
Cap. 2 del Create “I saldi finanziari settoriali e l’intermediazione finanziaria: pp. 26-45
Cap. 3 del Create “La struttura del sistema finanziario”: pp. 46-106
Cap. 4 del Create “I mercati”: pp. 107-142
Cap. 5 del Create “L’intermediazione creditizia”: pp. 143-216
ESCLUSO il paragrafo 7.2 “Gli strumenti dell’intermediazione creditizia” (pp. 156-187)
Cap. 6 del Create “L’intermediazione mobiliare”: pp. 217-264
ESCLUSO il paragrafo 8.3.4 “I servizi di cartolarizzazione” (pp. 232-238)
ESCLUSO il paragrafo 8.7 “Le banche d’investimento. Private equity, M&A e le ristrutturazioni aziendali” (pp. 256-261)
Cap. 7 del Create “L’intermediazione assicurativa e i fondi pensione”: pp. 265-304
Cap. 9 del Create “La regolamentazione nel sistema finanziario: politiche di controllo e Autorità”: pp. 355-389
Cap. 10 del Create “La politica monetaria e il controllo del credito”: pp. 390-426
Cap. 11 del Create “I sistemi di pagamento e la funzione di sorveglianza”: pp. 427-441
Cap. 12 del Create “La moneta e i bisogni di pagamento”: pp. 442-453
Cap. 13 del Create “Gli strumenti di pagamento”: pp. 454-481
Cap. 16 del Create “I depositi bancari e postali”: pp. 516-545
Cap. 17 del Create “I fondi comuni di investimento e le SICAV”: pp. 546-566

2. A. FERRARI, E. GUALANDRI, A. LANDI, P. VEZZANI, Gli strumenti finanziari, Giappichelli, Torino, 2004 (integralmente)

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà in forma scritta con eventuale integrazione orale.