Economia degli intermediari finanziari (2013/2014)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S00429
Docenti
Roberto Bottiglia, Andrea Paltrinieri
Coordinatore
Roberto Bottiglia
crediti
9
Settore disciplinare
SECS-P/11 - ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
primo semestre dal 23-set-2013 al 10-gen-2014.

Orario lezioni

primo semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 8.30 - 10.10 lezione Aula B  
martedì 17.20 - 19.00 lezione Aula B  
giovedì 14.00 - 15.40 lezione Aula B  
venerdì 11.50 - 13.30 lezione Aula B  

Obiettivi formativi

Il Corso si configura come insegnamento di base volto a fornire il quadro di riferimento per le principali tematiche attinenti l’intermediazione finanziaria. Il Corso si pone l’obiettivo di fornire le basi concettuali e metodologiche per analizzare e interpretare il ruolo svolto dal sistema finanziario e le dinamiche tipiche che lo connotano. A tal fine, il Corso ha per oggetto l’analisi degli strumenti, dei mercati e degli intermediari finanziari, nonché del contesto normativo di riferimento e della politica monetaria.
Le modalità didattiche consistono in lezioni frontali, eventualmente integrate con testimonianze di esperti provenienti dalla realtà operativa su tematiche specifiche.

Programma

1. Il Sistema Finanziario: struttura e funzioni.
2. La struttura finanziaria dell’economia. I saldi finanziari ed il trasferimento delle risorse finanziarie.
3. Le principali tipologie di strumenti finanziari: aspetti definitori ed elementi di valutazione.
3.1 Gli strumenti finanziari a reddito fisso.
3.2 Gli strumenti finanziari a reddito variabile e ibridi.
3.3 Gli strumenti finanziari derivati.
4. I mercati finanziari: definizione, classificazioni, forme organizzative e modalità operative.
5. Gli intermediari finanziari.
5.1 L’intermediazione mobiliare. I servizi di investimento e la gestione collettiva del risparmio.
5.2 L’intermediazione creditizia. La banca, le operazioni bancarie e gli altri intermediari creditizi.
5.3 L’intermediazione assicurativa e i fondi pensione.
6. Regolamentazione, vigilanza e politiche di controllo sul sistema finanziario.
7. La moneta e il sistema dei pagamenti.
8. La politica monetaria.

Il testo d’esame consiste in un volume appositamente predisposto dall’editore McGraw-Hill e composto da una selezione di capitoli tratti dai seguenti manuali:
• NADOTTI L., PORZIO C., PREVIATI D., Economia degli intermediari finanziari, McGraw-Hill, seconda edizione, 2013
• MUNARI L. (a cura di), Strumenti finanziari e creditizi, McGraw-Hill, 2011
La selezione dei capitoli oggetto di studio sarà resa nota prima dell’inizio delle lezioni.
Eventuale ulteriore materiale didattico, su specifiche tematiche, sarà reso disponibile sulla piattaforma e-learning.
Il contenuto dei libri di testo e dell’eventuale ulteriore materiale didattico è aderente al programma.

Modalità d'esame

Prova scritta con domande aperte e/o esercizi.
La prova d’esame è volta, da un lato, ad accertare le conoscenze acquisite circa l’economia dei sistemi finanziari e, dall’altro lato, a valutare le capacità di analisi critica delle dinamiche che caratterizzano i soggetti che operano all’interno dei sistemi finanziari.

Agli studenti è data la possibilità di effettuare una prova intermedia, che prevede le stesse modalità della prova finale. La parte di programma oggetto di valutazione in tale prova intermedia sarà comunicata agli studenti durante la prima lezione del Corso. Nel caso di esito positivo, tale parte di programma non sarà oggetto di ulteriore valutazione nella prova finale. Nella valutazione complessiva la votazione conseguita nella prova intermedia avrà un peso pari al 40%.
Gli studenti che prenderanno parte alla prova intermedia dovranno concludere l’esame, ossia sostenere la seconda parte, nel primo appello della sessione invernale.