Microeconomia (2014/2015)



Codice insegnamento
4S00239
Crediti
9
Coordinatore
Francesco De Sinopoli
Settore disciplinare
SECS-P/01 - ECONOMIA POLITICA
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
lezione 7 primo semestre Francesco De Sinopoli
esercitazione 2 primo semestre Tamara Fioroni

Orario lezioni

primo semestre
Attività Giorno Ora Tipo Luogo Note
lezione lunedì 15.40 - 17.20 lezione Aula A  
lezione martedì 17.20 - 19.00 lezione Aula A  
lezione mercoledì 11.50 - 13.30 lezione Aula A  
lezione giovedì 10.10 - 11.50 lezione Aula A  

Obiettivi formativi

Obiettivo del corso è fornire adeguati strumenti logico-analitici per la comprensione e l’interpretazione delle scelte di consumo e di produzione in diversi contesti istituzionali. Le modalità didattiche adottate consistono in lezioni frontali (per quanto riguarda la trasmissione della teoria) ed esercitazioni (per l’applicazione delle teoriche).

Programma

Libro di testo (consigliato): “Microeconomia” di Hal R. Varian, Cafoscarina, 2007.
Ulteriore materiale didattico è disponibile sulla piattaforma e-learning dell’insegnamento.

Il seguente programma (da 9 CFU)* si riferisce alla sesta edizione del libro di testo (2007).*

Teoria del consumatore:
• Reddito, prezzi e vincolo di bilancio (Varian, Capitolo 2).
• Preferenze, curve di indifferenza e saggio marginale di sostituzione (Varian, Capitolo 3).
• Utilità (Varian, Capitolo 4).
• Determinazione del consumo ottimo (Varian, Capitolo 5).
• Domanda individuale ed analisi di statica comparata (Varian, Capitolo 6).
• Preferenze rivelate (Varian, Capitolo 7).
• Equazione di Slutsky (Varian, Capitolo 8).
• Acquistare e vendere (Varian, Capitolo 9).
• Scelta intertemporale (Varian, Capitolo 10).
• Scelta in condizioni di incertezza (Varian, Capitolo 12).
• Surplus del consumatore (Varian, Capitolo 14).
• Domanda di mercato ed elasticità (Varian, Capitolo 15).
• Equilibrio (Varian, Capitolo 16).
Teoria della produzione:
• Tecnologia (Varian, Capitolo 18).
• Massimizzazione del profitto di breve e di lungo periodo (Varian, Capitolo 19).
• Minimizzazione dei costi (Varian, Capitolo 20).
• Curve di costo (Varian, Capitolo 21).
Forme di mercato:
• Concorrenza perfetta nel breve e nel lungo periodo (Varian, Capitoli 22 e 23).
• Monopolio (Varian, Capitolo 24).
• Comportamento monopolistico (Varian, Capitolo 25).
• Oligopolio (Varian, Capitolo 27).
Interazioni:
• Equilibrio di Nash e teoria dei giochi (Varian, Capitolo 28).
• Scambio (Varian, Capitolo 31).
_____________

*Il programma di Elementi da 5 CFU non include i capitoli: 7, 8, 9, 10, 12 e 25.

Modalità d'esame

In itinere, è prevista una prova di accertamento intermedia (circa a metà del semestre) della durata di 90 minuti. Tale prova verte sugli argomenti del programma affrontati sino a quel momento ed è in forma scritta. In particolare, consiste in (a) un test di 15 domande a risposta multipla e (b) una serie di esercizi.
La prova intermedia, che è facoltativa per lo studente, sarà valutata in trentesimi e il suo voto farà media con il voto della seconda prova, che si svolgerà nello stesso modo e che si terrà nel primo appello della sessione ufficiale. In questa prova di completamento non verrà chiesta la parte di programma già oggetto di esame nella prova intermedia.
La prova intermedia è introdotta con lo scopo di invogliare lo studente allo studio sistematico della materia, in parallelo con le lezioni; in particolare, essa è tesa ad accertare la conoscenza delle nozioni sino a quel momento trattate e nel contempo renderne consapevole lo studente.
Gli studenti che sceglieranno di non sostenere la prova intermedia, o che avranno ottenuto in questa prova un voto inferiore a 16/30, dovranno sostenere l'esame in un'unica soluzione su tutto il programma durante le sessioni d'esame. Anche questo esame consisterà in un test a scelta multipla e una serie di esercizi.
Sia nella prova intermedia che nell’esame finale, la valutazione dei test a risposta multipla avviene assegnando i seguenti punteggi: +2 per ogni risposta corretta, -1 per ogni risposta sbagliata, 0 per ogni domanda lasciata senza risposta. Per la valutazione degli esercizi è necessario avere ottenuto un punteggio di almeno 12 nel test. Il punteggio riportato al test vale il 30% della valutazione finale (espressa in 30esimi).