Sviluppo economico e politica dell'innovazione (2017/2018)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S003450
Docenti
Luca Zarri, Eugenio Peluso
Coordinatore
Luca Zarri
crediti
9
Settore disciplinare
SECS-P/02 - POLITICA ECONOMICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Secondo Semestre Magistrali dal 26-feb-2018 al 25-mag-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso mira ad accrescere la capacità dello studente di analizzare con rigore in maniera autonoma le principali dinamiche che contraddistinguono i percorsi di generazione e diffusione dell’innovazione, tecnologica e non, nel contesto delle economie avanzate contemporanee. Tale obiettivo verrà perseguito facendo riferimento alle categorie analitiche proprie dell’economia dell’innovazione, nonché ai principali risultati ottenuti negli ultimi anni a livello internazionale in questa area di ricerca e nell'ambito delle politiche dell'innovazione.

Programma

Il corso verte sull’analisi delle principali determinanti, caratteristiche e implicazioni dei percorsi di generazione e diffusione dell’innovazione, tecnologica e non, nel contesto delle economie avanzate contemporanee. In particolare, verranno esaminate le relazioni tra innovazione, sviluppo economico e benessere. Ci si soffermerà inoltre sul problema dell'appropriabilità dell'innovazione, sulla natura aperta, interattiva e partecipativa di recenti sentieri innovativi di successo, oltre che sul ruolo di istituzioni e politiche pubbliche in tema di incentivazione dell'attività innovativa. Queste tematiche verranno affrontate sia mediante lezioni frontali che attraverso la discussione in aula di articoli di attualità economica inseriti durante il corso dai docenti nella pagina E-Learning dell'insegnamento.

I principali punti che compongono il programma dell’insegnamento sono i seguenti:
1. I legami tra innovazione, sviluppo economico e benessere. Il ruolo del capitale sociale
.
2. Domanda di innovazione nelle economie avanzate contemporanee
.
3. La 'nuova geografia del lavoro': teoria ed evidenza empirica.
4. Il ruolo di istituzioni e politiche pubbliche nell'incentivazione dell'attività innovativa.
5. Appropriabilità dell'innovazione, monopolio della proprietà intellettuale e modalità aperte di generazione dell'innovazione.
6. Innovazione, crescita e sviluppo.

Durante il corso, il materiale didattico specifico relativo alle singole lezioni viene reso disponibile dai docenti prima di ogni lezione sul portale dell'E-Learning di ateneo, nello spazio online dedicato all'insegnamento.
Oltre al materiale didattico fornito dal docente, il testo di riferimento sarà il seguente:

- "Economia dell'innovazione", di F. Malerba, Carocci editore, 2011.

Si invitano tutti gli studenti (frequentanti e non) a procurarsi i testi indicati e ad iscriversi al corso accedendo al portale dell'E-Learning. Per quanto riguarda gli orari di ricevimento, si rimanda alle pagine web dei docenti.
Il programma e i materiali di studio sono i medesimi per tutti gli studenti, frequentanti e non.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Franco Malerba Economia dell'Innovazione Carocci 2011

Modalità d'esame

L’esame finale consiste in una prova scritta a fine corso, della durata di 60 minuti. In linea con gli obiettivi formativi del corso, tale prova mira ad accertare l’avvenuta acquisizione, da parte dello studente, della capacità di analizzare in maniera rigorosa ed autonoma le principali dinamiche dell’innovazione che contraddistinguono le economie avanzate contemporanee, alla luce delle categorie analitiche proprie dell’economia dell’innovazione, nonché dei principali risultati ottenuti in questo ambito e nell’ambito delle politiche dell'innovazione.

In particolare, l’esame finale prevede:
a) una serie di domande a risposta multipla di teoria;
b) due domande a risposta aperta, a cui occorre rispondere in maniera concettualmente rigorosa e completa sulla base delle categorie di analisi e dei risultati ottenuti a livello empirico nell’ambito dell’economia e delle politiche dell’innovazione.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018