Economia industriale (2018/2019)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S00509
Docente
Emanuele Bracco
Coordinatore
Emanuele Bracco
crediti
9
Settore disciplinare
SECS-P/01 - ECONOMIA POLITICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
primo semestre lauree triennali dal 17-set-2018 al 11-gen-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’Economia Industriale si occupa dell’analisi delle scelte strategiche di imprese e degli altri agenti coinvolti nella catena di produzione e vendita, quali fornitori, concorrenti, clienti, consumatori e regolatori. Obiettivo principale del corso è imparare a leggere criticamente i fenomeni economici legati a questi agenti.

Affronteremo teoricamente temi quali la discriminazione di prezzo, la differenziazione di prodotto, l’innovazione, l’integrazione verticale e orizzontale, confrontando questi risultati con evidenze empiriche e casi di studio.

Programma

Il programma dell’insegnamento prevede un iniziale approfondimento di alcuni concetti di microeconomia e dei modelli di oligopolio. Vengono poi trattati argomenti più specifici legati alle imprese che operano in ambienti competitivi. In maggior dettaglio:
- Concetti fondamentali: fondamenti di microeconomia; struttura di mercato e potere di mercato; tecnologia e costi di produzione.
- Il potere di monopolio in teoria ed in pratica: discriminazione del prezzo e monopolio: prezzi lineari e prezzi non lineari; varietà e qualità del prodotto nel monopolio.
- Oligopolio e interazione strategica: giochi statici e concorrenza alla Cournot; la concorrenza dei prezzi (Bertrand); giochi dinamici, prima e seconda mossa.
- Strategie anti-competitive: prezzo limite e deterrenza all’entrata; comportamento predatorio: sviluppi recenti; fissazione del prezzo e giochi ripetuti; la collusione: come identificarla e contrastarla.
- Relazioni contrattuali tra imprese: fusioni orizzontali; restrizioni verticali legate al prezzo.
- Concorrenza non di prezzo: pubblicità, potere di mercato, concorrenza ed informazione; ricerca e sviluppo e brevetti.
- Le reti: questioni di rete.

---- modalità didattiche ----
Le modalità didattiche adottate consistono in:
- lezioni frontali, attraverso le quali vengono trasmesse le nozioni di teoria e vengono discussi i casi aziendali,
- esercitazioni, per applicare le conoscenze teoriche,
Durante il semestre di svolgimento delle lezioni, è disponibile un servizio di tutorato reso da studenti iscritti a CdLM/dottorandi, per svolgere ulteriori esercitazioni e per offrire supporto nell’apprendimento di esercizi simili a quelli delle prove d’esame.
Durante tutto l’anno accademico, inoltre, è disponibile il servizio di ricevimento individuale gestito dal docente.
Il contenuto del libro di testo, dei lucidi e delle esercitazioni è aderente al programma. Ulteriore materiale didattico è disponibile sulla piattaforma e-learning dell’insegnamento.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
C. Garavaglia Economia industriale: Esercizi ed applicazioni (Edizione 1) Carocci 2011 88-430-3803-6
L. Pepall, D. J. Richards, G. Norman, G. Calzolari Organizzazione industriale (Edizione 3) Mc Graw Hill 2017 8838669201

Modalità d'esame

Programma, materiali di studio e modalità d’esame sono i medesimi per studenti frequentanti e non.
Coerentemente con i contenuti dell’insegnamento, l’esame di Economia Industriale prevede
una VERIFICA SCRITTA nella quale viene chiesto allo studente di:
a) risolvere analiticamente alcuni esercizi,
b) commentare criticamente fatti di attualità economica legati ai contenuti del l’insegnamento;
c) rispondere a delle domande su temi di teoria.
Queste tre parti concorrono a determinare il voto dell’esame. Maggiori dettagli saranno forniti durante le lezioni e sulla piattaforma di e-learning

---- prova intermedia ----
L’esame scritto può essere effettuato in un’unica soluzione – esame finale – oppure con due prove parziali, una effettuata a Novembre e l’altra in occasione del primo appello della Sessione Invernale degli esami del 2019.

La prova intermedia è facoltativa.
La prima prova intermedia copre gli argomenti trattati nella prima parte dell’insegnamento, mentre la seconda prova parziale copre esclusivamente il materiale rimanente. Ciascuna prova parziale s’intende “superata” se e solo se il voto è almeno pari a 15. Chi supera la prima prova parziale può sostenere la seconda prova parziale nel primo appello della Sessione Invernale. Chi non supera una delle due prove parziali, dovrà sostenere l’esame completo. Il voto dell’esame sarà la media semplice delle due prove parziali (se e solo se entrambe sono non inferiori a 15).
In alternativa alle due prove parziali, l’esame completo comprende invece l’intero programma dell’insegnamento.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018