Tecnica e prassi professionale (2018/2019)

Codice insegnamento
4S006193
Docente
Paolo Farinon
Coordinatore
Paolo Farinon
crediti
9
Settore disciplinare
SECS-P/07 - ECONOMIA AZIENDALE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
primo semestre lauree magistrali dal 1-ott-2018 al 21-dic-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di fornire le conoscenze relative a tematiche tipiche della tecnica e della prassi professionale, nonché di far comprendere taluni aspetti afferenti l’organizzazione e la gestione degli studi professionali.
In particolare, l’insegnamento è volto a far conoscere e comprendere:
1. gli aspetti economico-aziendali, giuridici e fiscali inerenti le operazioni straordinarie d’impresa, estendendo a questa complessa tematica le nozioni ed i concetti acquisiti nel percorso di studi. L’intento è, altresì, quello di far acquisire allo studente le competenze necessarie per saper:
a) autonomamente individuare, rispetto ad una determinata situazione aziendale, l’operazione straordinaria più idonea al perseguimento degli obiettivi posti dalla governance;
b) attuare, sotto il profilo operativo, l’intera operazione, tenendo presenti le implicazioni fiscali e gli impatti contabili e di bilancio, connessi sia al quadro normativo di riferimento sia agli orientamenti espressi dalla miglior prassi nazionale ed internazionale;
2. i diversi ruoli che può assumere il professionista nell’ambito delle “crisi aziendali”, soprattutto in riferimento alle procedure volte al possibile risanamento dell’impresa in crisi;
3. i principali aspetti relativi all’organizzazione ed alla gestione dello studio professionale, senza tralasciare alcuni brevi cenni alle norme che disciplinano l’esercizio della professione.
Al fine di far comprendere agli studenti le criticità ed alcune problematiche operative che si presentano nella prassi professionale, i diversi argomenti in programma sono sviluppati, oltre che tramite lezioni frontali, anche mediante l’esame di casi aziendali connessi a situazioni reali ed eventuali testimonianze di professionisti

Programma

In sintesi, il programma è il seguente:

Parte 1 – Le operazioni straordinarie d’impresa
• la cessione d’azienda
• il conferimento
• la fusione
• la scissione
• le business combination nel modello IAS/IFRS
• la trasformazione
• la liquidazione ordinaria

Parte 2 – Il ruolo del professionista nelle crisi aziendali
• il ruolo del professionista nelle procedure concorsuali
• il professionista quale advisor dell’impresa in crisi
• le attestazioni del professionista nelle procedure volte alla soluzione della crisi d’impresa

Parte 3 – La professione e lo studio professionale
• cenni sulle principali norme in tema di esercizio della professione
• cenni sull’organizzazione e la gestione dello studio professionale

Materiale didattico
Oltre al libro di testo indicato nell'apposita sezione, le slide utilizzate a lezione ed altri materiali utili saranno disponibili nella pagina e-learning dedicata all'insegnamento.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
C. Corsi - P. Farinon Le operazioni straordinarie d'impresa Giappichelli 2018 9788892113893

Modalità d'esame

Le modalità di accertamento dell’apprendimento prevedono una prova scritta che può eventualmente essere seguita ed integrata da una prova orale.

La prova scritta è valutata in 30esimi e riguarda l’intero programma nel quale si articola l’insegnamento.
In particolare, per la Parte 1 (operazioni straordinarie d’impresa) sono previsti due quesiti, così strutturati:
- il primo è composto da domande a risposta multipla ed è teso a verificare le conoscenze dello studente sugli aspetti giuridici, contabili e fiscali delle operazioni straordinarie esaminate;
- il secondo consiste nell’applicazione metodologica delle conoscenze acquisite ad una specifica operazione straordinaria, in relazione alla quale si richiede di sviluppare gli aspetti della valutazione, rilevazione e rappresentazione contabile; tale quesito si propone di verificare le conoscenze e le competenze specifiche dello studente sui diversi aspetti operativi delle business combination.
Per le Parti 2 e 3 sono previste domande a riposta aperta – che possono anche prevedere determinazioni quantitative o analisi di dati – volte a verificare la conoscenza dei contenuti di tali parti, anche al fine di accertare la capacità critica e di giudizio dello studente.
La prova orale – facoltativa su richiesta dello studente che abbia riportato nella prova scritta una valutazione almeno pari a 25/30 – è tesa ad accertare anche la capacità comunicativa dello studente, rispetto alla quale vengono verificate:
- la profondità e l’estensione delle nozioni apprese;
- la proprietà di linguaggio nell'esposizione dei concetti e delle nozioni;
- la capacità di collegare in forma sistemica le conoscenze acquisite.

Le prove d'esame non discriminano tra frequentanti e non frequentanti.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018