Storia del commercio (2018/2019)

Codice insegnamento
4S02513
Docente
Maria Luisa Ferrari
Coordinatore
Maria Luisa Ferrari
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
SECS-P/12 - STORIA ECONOMICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
primo semestre lauree magistrali dal 1-ott-2018 al 21-dic-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso intende offrire gli elementi di base per la comprensione delle relazioni commerciali locali, interregionali e internazionali sviluppatesi tra Età Moderna e Contemporanea.
Delineate le condizioni storiche e i moventi che stanno all'origine dell'espansione europea, il corso approfondisce, per i secoli XV-XX, le forme di organizzazione produttiva e di circolazione dei beni caratteristiche delle diverse aree (Europa, Africa, Asia, America ...) con speciale riguardo al problema dei circuiti commerciali interregionali e intercontinentali.
Coerentemente con la visione di fondo che ispira l'intero CdLM, a completamento del corso gli studenti conosceranno gli antecedenti storici dell'attuale modello di economia di mercato e saranno in grado di confrontare e di dare profondità storica all'analisi dei moderni sistemi economici.

Programma

Condizioni storiche e motivazioni economiche dell'espansione europea. Le esplorazioni, le scoperte geografiche. Produzione e scambi tra XV e XVIII secolo: merci, vie di traffico, organizzazione finanziaria e commerciale.
Il commercio mondiale fra il 1500 e il 1650 tra Vecchio e Nuovo Mondo: argento seta spezie.
I traffici sul Baltico e in Asia sud-orientale.
Il commercio mondiale tra il 1650 e il 1780: l’età del mercantilismo. Le rivalità tra Olanda, Gran Bretagna e Francia. Grandi potenze in Asia: India, Cina e Russia.
Il commercio e la rivoluzione industriale.
Il commercio mondiale tra il 1780 e il 1914: la grande specializzazione, la prima “globalizzazione”, la grande divergenza.
Il continente americano tra colonizzazione e indipendenza. Gli USA e la frontiera.
L’imperialismo ottocentesco
Il commercio mondiale dal 1914 al 1939: la de-globalizzazione.
La crisi del 1929.
La dissoluzione dell’Impero Ottomano.
Le conseguenze geopolitiche della seconda guerra mondiale: il comunismo, la guerra fredda e la decolonizzazione.
Il nuovo assetto dell'economia internazionale (1939-1953). Il sistema di Bretton Woods e la sua trasformazione.
La ri-globalizzazione: apertura dei mercati e convergenza nel tardo Novecento.
Il dissolvimento della Grande Specializzazione.
La Globalizzazione alla fine del XXI secolo.
Il futuro della globalizzazione: cambiamenti politici ed economici.

Per gli studenti frequentanti:
Slide pubblicate sulla piattaforma e-learning e appunti delle lezioni, integrate, secondo quanto precisato nel corso delle lezioni e sulla piattaforma e-learning, con il testo: R. Findlay, K. H. O'Rourke, Potere e ricchezza. Una storia economica del mondo, a cura di G. Conti, M. C. Schisani, UTET, Torino, 2017.

Per gli studenti non frequentanti:
Il testo: R. Findlay, K. H. O'Rourke, Potere e ricchezza. Una storia economica del mondo, a cura di G. Conti, M. C. Schisani, UTET, Torino, 2017.
Gli studenti del corso di laurea magistrale interateneo in Scienze Storiche potranno, inoltre, concordare specifiche letture di approfondimento su temi della storia economica moderna o contemporanea.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Findlay, O'Rourke, Potere e ricchezza. Una storia economica del mondo UTET 2017 978-88-6008-444-6

Modalità d'esame

Sia per gli studenti frequentanti che non frequentanti, l’esame consiste in un colloquio teso ad accertare attraverso domande sul programma e sui testi indicati la complessiva maturità del candidato. Durante la prova orale saranno posti vari quesiti sui diversi argomenti del programma, al fine di verificare la capacità comunicativa, espositiva e critica dello studente. A tal proposito particolare attenzione verrà rivolta:
- alla profondità ed estensione delle nozione apprese;
- alle proprietà di linguaggio nell'esposizione dei concetti e delle nozioni;
- alla capacità di collegare in maniera adeguata le diverse conoscenze acquisite;
- alla capacità di rapportare in maniera critica gli eventi del passato con quanto avviene nella contemporaneità.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018