Studi organizzativi

L’area di ricerca Studi organizzativi affronta le problematiche di progettazione, implementazione e conduzione delle strutture e dei sistemi operativi connessi ai comportamenti delle persone nell’organizzazione (Organizational Behavior) di aziende di qualunque tipo (profit, non profit, industria, servizi, professioni) che operano sotto il vincolo di efficienza e di efficacia. Gli studi concernono le forme e i meccanismi organizzativi che realizzano a livello strutturale il coordinamento tra unità specializzate; la traduzione organizzativa delle strategie e la gestione del cambiamento organizzativo (Change Management); l’organizzazione del lavoro e dei processi operativi per la produzione di beni e servizi; i ruoli e compiti degli individui e dei gruppi di lavoro; l’organizzazione dei sistemi informativi (Management Information Systems), il loro impatto sui comportamenti individuali e di gruppo e sulle relazioni tra unità organizzative interne ed esterne; la gestione delle risorse umane (Human Resource Management) e sistemi di incentivazione e controllo; l’evoluzione delle forme, delle popolazioni organizzative e degli strumenti teorici elaborati per spiegarne e prevederne comportamenti e prestazioni.
Serena Cubico
Professore associato
Lapo Mola
Professore associato
Cecilia Rossignoli
Professore ordinario
Alessandro Zardini
Professore associato
Competenze
Argomento Persone Descrizione
Organizational studies aderente allo standard  Scimago
Comportamento organizzativo Serena Cubico
Studio dei comportamenti organizzativi, dei sistemi locali di imprese e del management nelle piccole e medie imprese (organizational behavior; PMI; distretti). Analisi condotte attraverso metodi qualitativi e quantitativi e sviluppati in termini di trasversalità e interdisciplinarietà.
Gestione delle risorse umane Serena Cubico
Approfondimento degli stili di management e degli strumenti che permettono di valutare e sviluppare prestazioni e comportamenti del personale nelle imprese e di progettare sistemi di organizzazione del lavoro in grado di operare con efficacia e nel rispetto del benessere (organizational well-being).
Impatto delle tecnologie sull’organizzazione e lo sviluppo delle capacità organizzative Lapo Mola
Sviluppo delle tematiche relative alla teoria istituzionale nei processi di diffusione e implementazione delle tecnologie dell’informazione. Analisi dello sviluppo delle capabilities organizzative in grado di consentire alle aziende di cogliere le sfide legate alla digitalizzazione dei servizi, prodotti e processi di business.
Nuovi modelli di business e costi di coordinamento Cecilia Rossignoli
Analisi delle tematiche relative ai nuovi modelli di business ed in particolare alle reti d’impresa, nonché analisi e gestione dei costi di coordinamento e di transazione. Sviluppo di nuove forme organizzative derivanti dalle tecnologie.
Nuovi modelli di business e processi aziendali Alessandro Zardini
Analisi dei nuovi modelli di business e, in particolare, delle reti d’impresa, nonché lo sviluppo delle organizzazioni attraverso la gestione per processi. Analisi del ruolo strategico del Chief Information Officer (CIO) nelle strutture organizzative e il relativo impatto sulle performance aziendali. Uso di metodologie quantitative e qualitative (fsQCA).
Gruppi di ricerca
Nome Descrizione URL
Carreer orientation services La ricerca è finalizzata all’esame empirico dei servizi di orientamento professionale in termini di qualità del servizio elettronico, qualità delle informazioni e valore percepito. Il gruppo esamina specificamente le percezioni degli studenti universitari sulla qualità dei servizi di orientamento allo studio e al lavoro, per esplorare gli effetti della qualità del servizio elettronico e della qualità delle informazioni sul valore percepito. Nello specifico, l’attività di Nicola Cobelli è consistita nella raccolta dati per studi quantitativi e analisi degli stessi.
Centro Imprenditoria Giovanile per il Territorio (2018/2020) Il gruppo di ricerca (sostenuto da un finanziamento di ESU-Arsdu Verona e Università di Verona) si propone di rilevare l’entrepreneurial mindset e le competenze imprenditoriali che caratterizzano gli studenti dell'Università di Verona.
Competenze imprenditoriali e comportamento organizzativo (2016/19) Il gruppo di ricerca si concentra sull’analisi delle relazioni impresa-imprenditore-ambiente di riferimento con l’obiettivo di identificare modelli di analisi del comportamento organizzativo.
Competenze imprenditoriali e sviluppo delle PMI (2017/19) Il gruppo di ricerca si propone di identificare un modello delle competenze imprenditoriali in relazione alle performance delle PMI nelle varie fasi del loro sviluppo
Digital Transformation and organizational impacts Il Gruppo di Ricerca di pone come obiettivo lo studio delle conseguenze organizzative derivanti dalla Digital Transformation. In particolare si focalizza sui cambiamenti nell'organizzazione del lavoro, negli orientamenti strategico-manageriali e nella sostenibilità delle imprese. La Digital Transformation non si configura come un mero processo aziendale di investimento in sistemi informativi, ma riguarda la capacità delle aziende stesse di implementarne l’utilizzo, modificando i propri processi, le strutture organizzative, favorendo altresì un processo di sviluppo del capitale umano in grado di gestire la sfida che da essa promana.
Impresa 4.0 e digital transformation per le MPMI di Verona Il gruppo di ricerca nasce in connessione al progetto congiunto Università di Verona - Camera di Commercio I.A.A. di Verona dal titolo “Impresa 4.0 e digital transformation per le MPMI di Verona” con il fine di apportare le proprie competenze in ambito organizzativo, aziendale, di gestione dei processi produttivi e logistici, nonché di marketing online.
L’evoluzione delle forme organizzative ICT-based Obiettivo di questo gruppo di ricerca riguarda l’approfondimento di temi relativi allo sviluppo di nuove forme organizzative derivanti dall’adozione delle tecnologie digitali e delle relative piattaforme collaborative.
Managing healthcare in the new technology context Il grupppo di ricerca internazionale studia l'impatto delle nuove tecnologie (es. social media) sull'organizzazione e gestione della sanità pubblica. L'analisi si focalizza in particolare su come l'evoluzione tecnologica dei mezzi di comunicazione abbia portato alla nascita di comunità online organizzate con cui i policiy maker dovranno confrontarsi in modo crescente. In parallelo il gruppo analizza i cambiamenti nelle dinamiche di accettazione delle nuove tecnologie mediche da parte della collettività nel contesto attuale.
Mindset imprenditoriale: uno studio cross-culturale (2016/2020) Il gruppo di ricerca internazionale ha come obiettivo generale lo studio a livello internazionale dell’orientamento imprenditoriale.
Modelli di business sostenibili e commons Il concetto di beni comuni può essere utilizzato per identificare tutti quei sistemi che forniscono alla comunità risorse ad uso collettivo, che sono vulnerabili ai comportamenti opportunistici (di sovra-sfruttamento e / o disimpegno) da parte di quella stessa comunità di utenti.
Nuovi modelli di business e reti d’impresa L’attività di ricerca ha come obiettivo quello di individuare indicatori (KPI) e strumenti per monitorare le performance delle imprese che aderiscono al contratto di rete e le loro potenzialità di sviluppo.
Organizing smart cities for a sustainable future L'obiettivo del gruppo è contribuire alla letteratura scinetifica studiando l'impatto delle smart cities per un futuro più sostenibile e resiliente. Il gruppo si propone di analizzare il fenomeno delle smart cities e le relative implicazioni per comprenderne l'impatto nelle organizzazioni e nella società nel suo complesso in diversi contesti.
Osservatorio SMACT Competence Center SMACT è uno degli 8 Centri di Competenza industria 4.0 nati in Italia su impulso del Ministero dello Sviluppo Economico. E' una partnership pubblico-privata che mette a sistema le competenze in ambito 4.0 della ricerca, dei provider di tecnologie e delle imprese early adopter. SMACT nasce nel Triveneto raggruppando stakeholder con capacità ed esperienza nella Digital Transformation, per permettere all’intero sistema produttivo e sociale di affrontare il futuro e creare valore. https://www.smact.cc/osservatorio
Riorganizzazione dei processi sanitari e eHealth Attraverso uno studio interdisciplinare, lo scopo del gruppo di ricerca è quello di analizzare e valutare gli impatti che le nuove tecnologie hanno nei confronti delle strutture organizzative e dei pazienti.
Smart city ed imprenditorialità sostenibile L'obbiettivo del gruppo è quello di supportare attraverso studi longitudinali, esperimenti naturali e analisi comparative nel campo delle smart city, per migliorare la comprensione di come le diverse combinazioni di fattori influenzano la capacità di innovazione, la resilienza, la sostenibilità e la qualità di vita dei cittadini nelle città.
Smart working and new forms of work organization Il gruppo ha come obiettivo l'analisi delle implicazioni organizzative e gli impatti sulle aziende delle nuove modalità di lavoro a distanza, quali lo smart working. Obiettivo del gruppo è anche fornire indicazioni in merito a come questo approccio all’organizzazione del lavoro possa effettivamente dare un contributo alla creazione di valore all’interno dell’impresa stessa e ottenere effetti positivi sul clima organizzativo.
Vocational Studies In recent years, there has been a profound transformation in the landscape of professional work. Professional firms have consolidated, growing larger and more global in scope. New organizational forms have arisen that combine professional groups, which traditionally have had strict jurisdictional boundaries.
Progetti
Titolo Responsabili Fonte finanziamento Data inizio Durata (mesi) 
Digital Transformation e sostenibilità nelle PMI Cecilia Rossignoli 01/01/21 36
Smart working e nuove forme di organizzazione del lavoro Cecilia Rossignoli 01/01/21 36
Digital Transformation e orientamenti strategico-manageriali Cecilia Rossignoli 01/01/20 36
Study of managerial skills regarding gender, female managerial competences Cecilia Rossignoli 01/06/19 12
Nuove forme di aggregazione delle imprese e commons di rete Cecilia Rossignoli 01/01/18 24
Governo e Management di Commons e New Commons Cecilia Rossignoli 01/01/17 24
JP2014 - Co.S.M.O - Software di Gestione delle Competenze per le Organizzazioni. Un'applicazione per la valorizzazione delle competenze e lo sviluppo delle risorse umane. Giuseppe Favretto Joint Projects - assegnato e gestito dal Dipartimento 04/03/15 12
FILIERE E NETWORK: i nuovi "ambiti" di azione delle imprese Andrea Lionzo Polo Scientifico Didattico Studi sull’Impresa, in collaborazione con la Fondazione Studi Universitari di Vicenza - assegnato e gestito dal Dipartimento 01/01/14 36

Attività

Strutture