Studio ADACTA 2013

Starting date
January 1, 2013
Duration (months)
24
Departments
Business Administration
Managers or local contacts
Lai Alessandro

La competizione internazionale ha aperto gli spazi per nuovi scenari, nei quali i sistemi produttivi locali si sono presto dimostrati poco efficaci ed efficienti. Le imprese, non riconoscendosi più all’interno della struttura distrettuale che in passato ne ha trainato lo sviluppo, hanno cercato nuovi spazi competitivi all’interno di filiere e di reti del valore che si snodano molto spesso su base internazionale. Ne sono scaturiti processi di focalizzazione competitiva su aree di business circoscritte, nelle quali le imprese locali che hanno (con coraggio) “lasciato” il distretto, sono di frequente diventare leader di settore, grazie a forti investimenti specifici, elevata flessibilità e personalizzazione del prodotto, forti servizi pre- e post-vendita (e una comunicazione mirata). Per effetto di queste strategie le imprese “uscite” dal distretto hanno
intrapreso processi di integrazione a monte e a valle, all’interno di network con le più diverse configurazioni. Logicamente, tali strategie stanno richiedendo una modificazione degli assetti organizzativi e dei processi aziendali, che stanno subendo profonde evoluzioni. La ricerca mira a comprendere i processi di apertura “globale” delle catene del valore delle imprese venete, focalizzando l’attenzione su tre settori di particolare interesse: il legno-arredamento, il tessile-abbigliamento nel comparto del lusso e del fashion, la meccatronica a forte contenuto innovativo. Si tratta di tre settori attualmente di punta dell’economia veneta, nelle cui filiere sussistono imprese, a monte o a valle, che svolgono funzione di leader di filera (brand name o know how based firm).
La ricerca si propone di individuare evidenze empiriche locali e internazionali, anche tramite comparazioni con altre aree del mondo (USA), per analizzare le dinamiche condizionanti l’evoluzione delle catene globali del valore e l’insieme delle attività upstream (di sourcing a livello globale) e di downstream (rapporti di distribuzione e retail) poste in essere dalle imprese, individuando altresì i punti di forza (o di debolezza) delle funzioni aziendali attraverso le quali oggi le imprese creano (o distruggono) valore lungo le supply chain globali.
 

Project participants

Francesca Rossignoli
Temporary Assistant Professor
Riccardo Stacchezzini
Associate Professor
Research areas involved in the project
Imprenditorialità
Entrepreneurship

Activities

Research facilities