Gestione del turismo

L’area di ricerca Gestione del turismo studia la domanda espressa dai turisti e le strategie attraverso le quali essa viene soddisfatta dall’offerta, sia a livello della destinazione turistica che delle singole imprese di servizi turistici. Con riferimento alla domanda, gli studi approfondiscono i bisogni, le motivazioni, i comportamenti, le percezioni e la soddisfazione dei turisti. Con riferimento all’offerta, l’attività di ricerca esamina la pianificazione strategica e la gestione delle destinazioni turistiche (sulla base delle attese degli stakeholder coinvolti quali: attori istituzionali, operatori economici, residenti e turisti), nonché le scelte gestionali e di marketing delle imprese della filiera turistica. Si utilizzano metodi di ricerca sia qualitativi, per esempio con raccolta dati tramite interviste in profondità e focus group, che quantitativi, per esempio con raccolta dati tramite questionario.
Diego Begalli
Professore ordinario
Roberta Capitello
Professore associato
Fabio Cassia
Professore associato
Paola Castellani
Ricercatore
Francesca Simeoni
Ricercatore
Marta Maria Ugolini
Professore ordinario
Vania Vigolo
Ricercatore
Competenze
Argomento Persone Descrizione
Tourism management - Tourism management aderente allo standard  Scimago
Comportamento del turista Vania Vigolo
Studio del comportamento del turista nelle diverse fasi dell’esperienza turistica. Utilizzo di metodi di ricerca qualitativi e quantitativi per identificare bisogni, aspettative, percezioni, atteggiamenti e soddisfazione dei turisti. Analisi delle relazioni tra comportamento del turista e tecnologia, con particolare riguardo alle differenze generazionali. Studio del comportamento del turista senior e identificazione di strategie di marketing per questo particolare mercato.
Destination management Francesca Simeoni
Vania Vigolo
Studio delle destinazioni turistiche e dei sistemi turistici locali e loro impatto. Particolare enfasi viene posta sullo studio delle motivazioni alla base della scelta della destinazione da parte dei turisti e del loro successivo livello di soddisfazione. Analisi delle Destination Management Organization (DMO): struttura e performance. Ricerche di tipo qualitativo (con focus group e interviste) e quantitativo (con raccolta ed elaborazione dati attraverso l’uso di SPSS).
En plein air tourism Francesca Simeoni
Studio della domanda e dell’offerta che ruota intorno al turismo en plein air. In particolare si analizza il settore del camper, principale “veicolo” del turismo itinerante e le strutture ricettive ad esso dedicate. Uso di strumenti per la ricerca qualitativa (in primis focus group e interviste) e, in parte, per la ricerca quantitativa (strumenti statistici di base).
Hospitality Marta Maria Ugolini
Analisi delle strategie di marketing da parte degli attori dell’hospitality con particolare riferimento all’impiego dello strumento del social couponing e ai suoi impatti per l’impresa, con focus sulla sua capacità di stimolare eWOM. Studio dell’adozione delle strategie green da parte degli hotel. Ricerca sugli impatti della sharing economy nell’hospitality. Impiego di metodi quantitativi, di content analysis e di case study.
Hospitality management Vania Vigolo
Studio del settore dell’hospitality, con particolare riferimento ai servizi ricettivi. Identificazione di strategie volte a migliorare la qualità del servizio e la soddisfazione dei clienti. Analisi di user-generated content con il supporto di tecniche di content analysis e sentiment analysis. Studio e identificazione di strategie di online review management.
La gestione degli eventi in ambito turistico Paola Castellani
Studio degli eventi come strumenti di marketing territoriale, di promozione e di salvaguardia del territorio e del suo patrimonio storico, sociale, culturale, come risorse di attrattività turistica. Studio degli eventi sostenibili come buone pratiche per sensibilizzare, supportare e sviluppare la cultura della sostenibilità e per potenziare lo sviluppo sostenibile del territorio. Uso dei metodi qualitativi (focus group e interviste).
Musei d’impresa e turismo Paola Castellani
Studio dei musei di impresa come strumenti di promozione del turismo industriale e culturale e come elementi attrattivi del territorio in cui sono inseriti quando con lo stesso riescono a creare un legami di integrazione e storia condivisa, presentandolo al visitatore/turista come un luogo di esperienza diretta e autentica e allo stesso tempo distintiva rispetto al tradizionale prodotto turistico. Uso dei metodi qualitativi (focus group, survey e interviste).
Pianificazione strategica nelle località turistiche Marta Maria Ugolini
Analisi dei bisogni e delle percezioni dei diversi stakeholder delle località turistiche (operatori economici, turisti, residenti, attori istituzionali) con lo scopo di sviluppare piani per lo sviluppo turistico e/o il riposizionamento della destinazione turistica. Impiego di molteplici metodologie (indagini quantitative tramite questionario, focus group, interviste in profondità).
Strategie e investimenti di marketing delle imprese turistiche Fabio Cassia
Misurazione dell’efficacia delle strategie e degli investimenti di marketing attivati dalle imprese turistiche (in particolare: agenzie di viaggio, hotel, tour operator). Effetti dell’adozione di procedure e strumenti per la misurazione della performance di marketing (i c.d. “Marketing Performance Measurement Systems”) sulla performance complessiva d’impresa. Focus sullo studio dell’efficacia di uno strumento specifico, il social couponing. Analisi delle strategie di stimolo e di gestione delle online reviews. Impiego di metodi sia qualitativi che quantitativi.
Turismo agroalimentare e vitivinicolo Roberta Capitello
Comportamento dell’enoturista; marchi territoriali dei prodotti agroalimentari e vitivinicoli e marketing di destinazione; contesti di ospitalità e scelta del consumatore; vino e birra artigianali e contesti di consumo fuori casa; identità e immagine di luogo e ruolo dell’offerta di prodotti agroalimentari e vitivinicoli tipici; marketing dei prodotti di terroir.
Turismo rurale Diego Begalli
Tipologie di turismo rurale; strategie territoriali e d’impresa per il turismo rurale; relazioni tra turismo, ambiente e sviluppo locale; turismo e servizi dell’ecosistema; preferenze e comportamento del turista; ospitalità in ambito rurale e vitivinicolo; analisi degli investimenti in ambito turistico; business plan in ambito di turismo rurale; analisi di casi studio; turismo nelle aree rurali.
Gruppi di ricerca
Nome Descrizione URL
Catena del valore e sostenibilità nei sistemi agroalimentari e vitivinicoli Il gruppo di ricerca è attivo nei temi attinenti l’area di ricerca “Agricultural and Resource Economics”.
Competitività delle PMI Il gruppo di ricerca si propone di indagare la capacità competitiva delle Piccole e Medie Imprese Italiane che connotano il tessuto imprenditoriale del Paese costituendo nel complesso il 99% del totale delle imprese, contribuendo alla generazione di circa il 70% del valore aggiunto nazionale e assorbendo oltre l’80% degli addetti presenti in Italia.
Confartigianato: profilo e bisogni di servizi degli associati Il gruppo di ricerca si propone di indagare le caratteristiche e problematiche del management delle associazioni di categoria e la necessità di impiegare strumenti manageriali per migliorare la qualità dei servizi erogati dalle associazioni di categoria ai propri associati.
Customer experience nei servizi Il gruppo di ricerca si propone di indagare come le imprese di servizi, tra cui in particolare quelle operanti nei settori del retail e dell’hospitality, cerchino di migliorare la customer experience
DMO - Pianificazione strategica nelle località turistiche Il gruppo di ricerca “DMO - Pianificazione strategica nelle località turistiche” si propone di contribuire alla pianificazione strategica e la gestione delle destinazioni turistiche, con particolare riferimento alla città di Verona
Impresa 4.0 e digital transformation per le MPMI di Verona Il gruppo di ricerca nasce in connessione al progetto congiunto Università di Verona - Camera di Commercio I.A.A. di Verona dal titolo “Impresa 4.0 e digital transformation per le MPMI di Verona” con il fine di apportare le proprie competenze in ambito organizzativo, aziendale, di gestione dei processi produttivi e logistici, nonché di marketing online.
Modalità alternative di finanziamento e coinvolgimento della comunità: analisi dei business model L’obiettivo del gruppo di ricerca consiste quindi nell’analisi delle diverse alternative di finanziamento e coinvolgimento della comunità, indagando altresì un possibile sviluppo del business model delle organizzazioni coinvolte.
Percorsi di innovazione aziendale Il gruppo di ricerca si propone di approfondire il fenomeno dell’innovazione aziendale nelle sue molteplici manifestazioni al fine di comprendere meglio la natura e la complessità delle sfide manageriali e organizzative che devono affrontare le imprese che desiderano competere in termini di innovazione.
Qualità del servizio, brand equity e reputazione dei gestori idrici Questo gruppo di ricerca si propone di misurare la qualità del servizio erogato, la brand equity e la reputazione dei gestori idrici a partire dalle percezioni di diversi stakeholder (es. cittadini, imprese, amministrazioni pubbliche).
Tocatì - impatto economico degli eventi culturali Il gruppo di ricerca “Tocatì - impatto economico degli eventi culturali” si propone di valutare l’impatto economico diretto netto del Tocatì - Festival Internazionale dei Giochi in Strada sulla città di Verona, sviluppando al contempo un metodo replicabile per stimare gli impatti degli eventi culturali
Progetti
Titolo Responsabili Fonte finanziamento Data inizio Durata (mesi) 
La misurazione del grado di coordinamento nei Sistemi Turistici Locali (2004) Federico Testa Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica 01/01/04 24

Attività

Strutture